L'altra visione di Ezechiele. Il saggio che ha messo a rumore il mondo dell'arte

Presentazione volume 12 ottobre 2012

 

La BIBLIOTECA  NAZIONALE  CENTRALE di FIRENZE offre l'occasione di approfondire, al di là di ogni clamore mediatico, uno dei casi che ultimamente più ha messo a rumore l'ambiente storico artistico  

 

Venerdì 12 ottobre 2012 alle ore 17:00 nella Sala Michelangelo verrà presentato il volume

L'altra visione d'Ezechiele. Un'indagine su Raffaello

di Roberto De Feo

Sarà presente l'autore

Interverranno:

il direttore della BNCF Maria Letizia Sebastiani -

il sovrintendente dell'Opifico delle pietre dure Marco Ciatti -

il professor Gianfranco Fiaccadori -

il professor Fabrizio Lollini -

Invito

 

  In questo volume viene resa pubblica la ricerca storico-documentale condotta da Roberto De Feo sulla Visione d'Ezechiele, celebre tavola attribuita a Raffaello, custodita nelle Gallerie di Palazzo Pitti a Firenze. De Feo presenta una ricerca organica sui documenti d'archivio disponibili sulla tavola e al tempo stesso rivela l'esistenza di una seconda Visione d'Ezechiele appartenente ad una collezione privata, le cui notizie si erano perse nel XIX secolo.

  Attraverso i documenti da un lato e il confronto con un'altra Visione d'Ezechiele, De Feo intende portare elementi nuovi di discussione e di indagine, stimolando la comunità scientifica all'approfondimento di una questione che si snoda in cinque secoli tra Roma, Bologna, Firenze, Parigi e l'Inghilterra. La ricerca di De Feo - presentata il maggio scorso all'Accademia Raffaello di Urbino - è stata oggetto di un ampio clamore mediatico, originato da "L'Espresso", che vi dedicò una copertina e numerosi articoli e interviste, e alimentato da numerosi altri interventi. Ora sarà possibile per ognuno, specialisti e non, farsi direttamente un'opinione su una delle questioni più intriganti e spinose degli ultimi anni.

 



doc. n. 1449 del 05/10/2012