L’ Europa di Magliabechi.Geografia e storia del sapere nel secolo XVII

Convegno, 4-5 dicembre 2014

A 300 anni dalla morte, il 4 e 5 dicembre 2014, ecco un convegno internazionale intitolato alla figura di Antonio Magliabechi, l'erudito che con il lascito alla città di Firenze, nel 1714, della sua celebre biblioteca, ha posto le basi della nascita della Nazionale Centrale: L’ Europa di Magliabechi Geografia e storia del sapere nel secolo XVII

Nel corso della prima giornata, ospitata dalle 14 alla Biblioteca Nazionale, agli interventi si alterneranno nei momenti di pausa musiche di Alessandro Scarlatti (contemporaneo di Magliabechi) eseguite al pianoforte da Gaia Palesati.

Il giorno successivo, dalle 9,30, il convegno si sposterà all'altana di Palazzo Strozzi. Prima della rispesa della sessione pomeridiana, alle 14, verrà scoperta in Santa Maria Novella una targa che indica il luogo di sepoltura dell'erudito.

Organizzazione scientifica a cura di Maria Pia Paoli, Scuola Normale Superiore (mariapia.paoli@sns.it)

Comitato scientifico:
Jean Boutier (EHESS, Marseille)
Manuela Doni (Università di Firenze)
Maria Mannelli (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze)
Alfonso Mirto (Firenze)
Corrado Viola (Università di Verona)

  
Programma del convegno
 

Convegno Magliabechi



doc. n. 1705 del 20/11/2014