Risposte ai quesiti pervenuti

progetto Flood Vacuum

Gara informale mediante procedura negoziata per l'affidamento del servizio di riordinamento e conservazione in atmosfere modificate tramite inserimento in buste polibarriera e apposizione di nuove etichette sui pacchi di circa 112.000 miscellanee alluvionate appartenenti al fondo Magliabechiano della Biblioteca nazionale centrale di Firenze.
 
 
CIG Z 130BA4260
CUP F18F08000170001
QUESITO
Considerato l'art.2 - Descrizione del servizio, al punto 2) ... "impacchettamento sottovuoto e applicazione delle etichette sia sulle buste che sulle cassette per un totale stimato in CIRCA 112.000 miscellanee alluvionate (comprese le 9.000 provenienti da S. Ambrogio, di cui al precedenti punto 1) corrispondenti a CIRCA 31.000 pacchi..";
considerando inoltre l'art. 17 - aumento e diminuzione delle attività" il direttore dell'esecuzione, sentito il R.U.P., può disporre variazioni, alle stesse condizioni del contratto, nell'erogazione dei servizi che potranno essere eseguiti in quantità maggiore o minore fino alla concorrenze del 5% in più o in meno rispetto all'importo contrattuale, senza che per ciò spetti alcuna indennità o compensi di sorta all'impresa."
 
CHIEDIAMO :
- quale elemento quantitativo vale per il calcolo del 5% : 112.000 miscellanee o 31.000 pacchi?
- se le 112.000 miscellanee non dovessero rientrare in 31.000 pacchi cosa succede?
- se contrariamente dovessero essere inserite in 25.000 pacchi ESEMPIO, cosa succede?
 
Considerata l'ultima parte dell'art. 17 .." nel caso in cui la variazione superi il limite del 20%, la Stazione appaltante procede alla stipula di un atto aggiuntivo al contratto principale dopo aver acquisito il consenso dall'esecutore dell'importo contrattuale."
- significa che Voi potete procedere ad un affidamento oltre il sesto e quinto ( 20%) anche se non previsto dalla legge?
 
RISPOSTA
 Con riferimento all'art 2 della lettera d'invito  e relativamente  ai primi tre punti richiesti,si precisa che  le miscellanee da inserire nei 31.000 pacchi sono circa 112.000 , quindi  il calcolo della percentuale  verrà effettuato, ove ne ricorrano le condizioni, esclusivamente sui  31.000 pacchi.
Le eventuali variazioni  saranno richieste  nei limiti e per i motivi previsti dalla legge.
La Biblioteca  potrà richiedere una variazione in aumento o in diminuzione della prestazione, che l'appaltatore sarà tenuto ad eseguire agli originari patti e condizioni, se contenuta entro il  quinto dell’importo contrattuale e tale da non modificare la natura della prestazione inizialmente prevista nel contratto.
Oltre detto limite, quando per la completa o migliore prestazione del servizio occorra apportare variazioni quantitative o qualitative al contratto originario, si  provvederà alla conclusione di un atto aggiuntivo, nella forma del contratto originario solo se le parti sono d'accordo, è necessario quindi  per la stipula dell'atto il consenso dell'appaltatore.
 
   
Firenze 18/10/2013
 
 
Il Responsabile Unico del Procedimento
Dott.ssa Maria Letizia Sebastiani
 
 
 


doc. n. 1583 del 18/10/2013