Ala Nuova

Risposte ad integrazione di quelle pubblicate il 18/1

QUESITI ALA NUOVA


Facendo seguito ai quesiti, di recente pervenuti, si forniscono le seguenti risposte ad integrazione di quelle  pubblicate sul nostro sito in data 18.01.2008:



1. Quesito circa i requisiti minimi richiesti alla capogruppo in caso di ATI mista
            Vista anche la recente giurisprudenza, nel caso specifico il possesso della Categoria  OS 28 cl. I  (€ 258.228,00) da parte della mandataria le consentirebbe la partecipazione alla gara in associazione mista per la scorporabile suddetta, in quanto l’aumento del quinto determina  un importo  di € 309.873,60  pari al 55,13% della cifra posta a base di gara (€ 562.058,75), purché la stessa mandataria si assuma le lavorazioni per l’intera percentuale di 55,13%, in modo da possedere, nell’ambito della costituenda ATI mista, i requisiti in misura maggioritaria, come prescrive l’ultimo periodo dell’art. 95(comma 2) del D.P.R. 554/1999.


2.        Quesito circa la subappaltabilità delle categorie scorporabili 0S28  e OS30
           Ai sensi dell’art. 37, comma 11, del Codice dei contratti pubblici D.Lgs. 163/2006 (ex art. 13 comma 7della L.109/1994) non possono essere concesse in subappalto le opere rientranti nella categoria prevalente di appalto, per le quali  sono necessari lavori o componenti  di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessità tecnica, quali strutture, impianti e opere speciali (cc.dd. SIOS), qualora una o più di tali opere superi in valore il 15% dell’importo totale dei lavori. Ciò significa che l’appaltatore  sarà obbligato ad associarsi  in R.T.I. con impresa adeguatamente qualificata nella categoria SIOS.


                                                                                    La   DIRIGENTE
                                                                                   Antonia Ida Fontana
                                                                              
Firenze, 29 Gennaio 2008

Prot.

cl.


doc. n. 1034 del 01/02/2008