Scuole di lettura in Biblioteca
9 maggio 2000

 

 

Martedi 9 maggio marzo ore17,30

Mario Luzi

Martedì 9 maggio alle ore 17 e 30 presso la Sala Lorenzo, in via Tripoli 36, si svolge l’incontro con Mario Luzi. Nato a Castello (Firenze) nel 1914, Luzi è considerato uno dei maggiori poeti contemporanei in Europa.
Poeta, saggista, narratore, autore di opere teatrali, traduttore di numerosi poeti francesi, inglesi e spagnoli, collaboratore di riviste letterarie, insegnante di letteratura francese, Luzi è a ragione ritenuta una figura intellettuale a tutto tondo nella cultura italiana del Novecento.
L'esordio poetico è del 1935 con la raccolta La Barca, che racchiude le linee portanti di tutta l'opera luziana: esaltazione della vita, i paesaggi toscani, la figura della madre, la ricerca metafisica.
Protagonista, insieme a Gatto, Bigongiari, Parronchi e Bo, dell'ermetismo fiorentino, di cui Avvento notturno del 1940 rappresenta il manifesto, ha pubblicato numerose raccolte tra le quali ricordiamo Un brindisi (1946), Quaderno gotico (1947), Primizie del deserto (1952) e Onore del vero (1956) che segna il suo distacco dall'ermetismo.
Queste raccolte insieme ad altre poesie sparse sono poi confluite ne Il giusto della vita (1960). Tra le opere più importanti dell'evoluzione poetica luziana ricordiamo Nel magma (1963), Su fondamenti invisibili (1971), Al fuoco della controversia (1978), Frasi e incisi di un canto salutare (1990) e Viaggio terrestre e celeste di Simone Martini (1994).
Ha tradotto le opere di Coleridge, Shakespeare, Mallarmé e Racine. Ha inoltre scritto poemetti drammatici, quali Ipazia (1972) e Hystrio (1987) e pièces teatrali quali Rosales (1983), Pontormo, le felicità turbate (1995) e Ceneri e ardori (1997).

L'incontro si svolge nella Sala Lorenzo, di via Tripoli, 36, a pochi metri dalla sede storica di Piazza Cavalleggeri.

 


http://www.bncf.firenze.sbn.it/notizie/testi/luzi2.htm
Home Page Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
n° doc.146 del 08/05/2000