Cataloghi

In questa sezione troverai informazioni sui cataloghi della BNCF.
Oltre all’OPAC (Online Public Access Catalogue) e al catalogo dei manoscritti (MANUS Online) sono consultabili in rete molti cataloghi storici a schede digitalizzati, e alcuni cataloghi o inventari di fondi speciali.

A seguito dell’alluvione di Firenze del 1966 che causò ingenti danni anche ai cataloghi della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, fu stabilito infatti di procedere alla microfilmatura dei cataloghi cartacei delle biblioteche statali da parte dell’Istituto Centrale per il Catalogo Unico (ICCU), che ha poi provveduto alla digitalizzazione dei microfilm. Si tratta quindi di cataloghi chiusi intorno alla fine degli anni ’60 che possono presentare lacune dovute a motivi tecnici o alla conversione in digitale.

Catalogo (OPAC) del Polo BNCF

Il catalogo della BNCF è online dal 1985 e consente di effettuare le ricerche anche sui cataloghi delle altre biblioteche aderenti al Polo CFI.
Poiché non è ancora stato completato il recupero del retrospettivo, è sempre necessario verificare la copertura del catalogo in linea.

Catalogo Palatino

Si tratta di un catalogo alfabetico per autori, descrive le opere della Biblioteca Palatina dei Lorena e di altri importanti fondi (Nencini, Passerini, Targioni Tozzetti, Filippini e Miscellanea Capretta).

Insieme al Catalogo Magliabechiano costituisce il nucleo dei fondi storici della Biblioteca.

Catalogo dei manoscritti (Manus OnLine)

Manus OnLine è una base dati promossa dall’Istituto Centrale per il Catalogo Unico che raccoglie descrizioni e digitalizzazioni di manoscritti conservati in biblioteche italiane, pubbliche e private. Alcuni fondi speciali della BNCF, in toto o in parte, vi sono descritti analiticamente (Palatino, Panciatichiano 211-369, Carteggi Vari 518-543, Ginori Conti 29, Carte Machiavelli etc.); per altri (Banco Rari, Fondo Nazionale, Panciatichiano 1-210 etc.) vi si possono reperire la bibliografia dei manoscritti, informazioni su possessori e provenienze, collegamenti a digitalizzazioni, a digitalizzazioni di cataloghi a stampa. La base dati è costantemente implementata a cura del Settore Manoscritti e Rari.