Fondi musicali

In questa pagina sono descritti i principali fondi di interesse musicale, e i relativi strumenti di accesso.
I documenti sono consultabili in Sala Musica.

Luigi Dallapiccola

La biblioteca musicale del compositore Luigi Dallapiccola (Pisino d’Istria 1904 – Firenze 1975) è stata donata nel 1995 alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze dalla famiglia e comprende:

  • 1.390 partiture a stampa;
  • 30 monografie di interesse musicale;
  • 294 dischi in vinile.

Della donazione fanno parte anche il pianoforte verticale sul quale sembra che il Maestro compose Volo di notte e un ritratto di Dallapiccola dipinto da Guido Peyron (Firenze 1898 – 1960).

Strumenti di accesso:
Opac BNCF

Risorse correlate:
Portale Archivi della Musica
SIUSA

Altri soggetti conservatori:
Gabinetto Vieusseux

Massimo Mila

La biblioteca del musicologo e critico musicale Massimo Mila (Torino 1910 – 1988) è stata acquistata nel 2000 dal Ministero per i beni e le attività culturali e comprende:

  • 8.000 volumi
  • 470 titoli di periodico
  • 1.200 programmi di sala
  • 3.400 edizioni musicali
  • 2.750 dischi in vinile

La maggior parte degli esemplari sono postillati e descritti in SBN.

Strumenti di accesso
Opac BNCF

Ildebrando Pizzetti

Il fondo comprende una raccolta di manoscritti autografi del compositore Ildebrando Pizzetti (Parma 1880 – Roma 1968), in parte acquistato dalla BNCF in antiquariato (2002), in parte donato dal figlio del maestro, Bruno Pizzetti.

Strumenti di accesso:
inventario cartaceo

Risorse collegate:
SIUSA

Altri soggetti conservatori:
Biblioteca Palatina di Parma
Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani

Collezione Rostirolla

La collezione di Giancarlo Rostirolla (Roma, 1941-  ) è costituita da partiture manoscritte, perlopiù autografe, dei secoli XVII-XX ed è stata acquistata Ministero per i beni e le attività culturali nel 1990. 

Dei 1.568 esemplari che compongono la raccolta, circa 170 manoscritti provengono dalla biblioteca Compagnoni Marefoschi, importante fondo marchigiano risalente ai secoli XVIII-XIX e suddiviso tra la Biblioteca Casanatense di Roma, alcuni privati e la BNCF.

Consultabile presso la Sala Musica.

Strumenti di accesso

  • Opac
  • inventario cartaceo
  • Una biblioteca musicale del Settecento: il fondo Compagnoni Marefoschi della Biblioteca Casanatense di Roma. Storia e catalogo, a cura di Giancarlo Rostirolla, Maria Szpadrowska. Roma: Torre d’Orfeo, 1995

 

Altri soggetti conservatori
Biblioteca Casanatense.

Gisella Selden-Goth

Il fondo della compositrice, pianista e musicologa ungherese Gisella Selden-Goth (1884 – 1975), allieva di Bela Bartok e di Ferruccio Busoni, è stato acquistato nel 1987 e comprende:

  • 370 partiture di musica a stampa
  • alcuni fascicoli di periodici musicali
  • programmi di sala, recensioni
  • appunti di musica manoscritti
  • materiale documentario


Strumenti di accesso

  • Opac BNCF 
  • inventario cartaceo

 

Altri soggetti conservatori
Biblioteca dell’Istituto superiore di studi musicali Pietro Mascagni di Livorno
Library of Congress di Washington