Banche dati musicali

Grove Music Online

Consente una ricerca integrata e l’accesso al full text dei seguenti repertori: the New Grove Dictionary of Music and Musicians, the Oxford Companion to Music, the Oxford Dictionary of Music, the New Grove Dictionary of Opera, the New Grove Dictionary of Jazz. La banca dati viene regolarmente aggiornata e include anche strumenti di approfondimento quali tabelle cronologiche, esempi musicali, ricche informazioni biografiche riguardo a editori, compositori e scrittori.

RILM Abstracts of Music Literature with Full Text

Il Répertoire International de Littérature Musicale si propone di documentare il più esaustivamente possibile la letteratura musicale ovunque prodotta nel mondo, di indicizzare citazioni di articoli, libri, bibliografie, cataloghi, tesi dottorali e universitarie, raccolte celebrative, film, video, disegni tecnici di strumenti, edizioni in facsimile, iconografie, edizioni critiche, registrazioni di musica etnica, atti di convegni, recensioni. Ogni riferimento bibliografico fornisce il titolo della pubblicazione in lingua originale, la sua traduzione in inglese, i dati bibliografici completi, e un abstract corredato di parole chiave. Ha un incremento annuo di circa 50.000 nuovi inserimenti.

RIPM – With Full Text

Il Répertoire International de la presse musicale è un database internazionale relativo alla storia e alla cultura musicali comprese fra il 1800 e il 1950, da Beethoven a Bartok, da Berlioz a Berg, da Schubert a Šostakovič. Indicizza attualmente i contenuti di 140 periodici di argomento musicale ed offre più di 5.000 traduzioni in inglese di articoli tratti da giornali in altre lingue.

RISM Series A/II: Music Manuscripts after 1600

Il Répertoire international des sources musicales si propone di documentare il più esaustivamente possibile le fonti musicali presenti in tutto il mondo, cioè composizioni manoscritte e a stampa, nonché scritti sulla musica e libretti. Di tutto questo patrimonio mondiale, conservato in biblioteche, archivi, conventi, conservatori o collezioni private, il RISM documenta la natura delle fonti censite e il luogo di conservazione. Attraverso una catalogazione esaustiva, i documenti musicali sono, da un lato maggiormente protetti dal rischio di perdita, dall’altro resi accessibili per la ricerca musicologica e la pratica musicale.