Tallone

Alberto Tallone (1898-1965), fondatore dell’omonima impresa editoriale e capostipite di una vera e propria dinastia di stampatori, è stato il “principe dei tipografi” del secolo appena trascorso. Nel 1984 il Ministero per i Beni Culturali, attraverso la mediazione della Libreria Valleri di Firenze, acquistò per la BNCF la collezione delle sue edizioni raccolta da Piero Pellizzari (1915-1996), che di Tallone fu intimo amico e annalista: nella ricerca degli esemplari più rari, coi numeri più bassi di tiratura, stampati su carte pregiate o dotati di legature raffinate, Pellizzari fu coadiuvato da Alberto in persona. Il fondo, chiuso, è costituito da 249 segnature principali (Tallone 1-249) e da 35 miscellanee, per lo più cataloghi editoriali (Tallone Mis. 1-35). Altri esemplari di edizioni Tallone, con diversa provenienza (deposito legale, singole donazioni etc.), sono collocati egualmente presso il Settore Manoscritti e Rari, a 62; altri ancora si trovano nella sezione PREG. dei Magazzini generali della Biblioteca.

Strumenti di accesso:

  • Tutti gli esemplari Tallone sono catalogati in SBN e reperibili attraverso l’OPAC BNCF.
  • Dalla stirpe dei “principi dei tipografi, tipografi dei principi”. I libri di Alberto Tallone. Catalogo della mostra (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, Tribuna dantesca, 7-21 dicembre 1996), a cura di Valeria Ronzani, Firenze, Centro Di, 1996.
  • Cristina Spinella, I libri di Alberto Tallone. Catalogo del Fondo Tallone presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, Tesi di laurea. Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Lettere e Filosofia, rel. prof. Neil Harris, a.a. 1997/1998 (esemplare depositato presso il Settore Manoscritti e Rari, Ufficio Manoscritti, Tesi 22).

Accedi alla risorsa