Conventi Soppressi

Formato da 2232 manoscritti, raccoglie la massima parte dei codici entrati in Biblioteca a seguito delle soppressioni conventuali napoleoniche (1809). Vi si conservano volumi provenienti da Sant’Agostino sulla Costa, Sant’Ambrogio, Santa Maria degli Angeli, Santissima Annunziata, Badia Fiorentina, Badia a Ripoli, Bosco a’ Frati, Camaldoli, Santa Maria del Carmine, Castellina, Certosa, SS. Cosma e Damiano all’Incisa, Santa Croce, San Domenico di Fiesole, San Francesco al Borgo, San Francesco di Fiesole, Sant’Iacopo Oltr’Arno, San Lodovico a Montevarchi, San Lorenzo, San Marco, Santa Maria Maggiore, Santa Maria Novella, Santa Maria delle Selve, San Michele a Doccia, Monte Oliveto, Ognissanti, San Pancrazio, San Paolino, Prefettura, Santa Margherita de’ Ricci, Santo Spirito, Vallombrosa.

Strumenti di accesso:

  • [F. Bencini], Indice dei manoscritti scelti nelle Biblioteche Monastiche del Dipartimento dell’Arno dalla Commissione degli Oggetti d’Arte e Scienze e dalla medesima rilasciati alla Pubblica Libreria Magliabechiana, ms. (Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Sala Manoscritti e Rari, Cat. 1).
  • Inventario topografico dei manoscritti dei Conventi Soppressi, ms., sec. XIX (Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Sala Manoscritti e Rari, Cat. 2).
  • 243 manoscritti sono descritti nella base dati Manus OnLine.

 

Accedi alla risorsa