Mostra documentaria in occasione dei 100 anni dalla fondazione degli "Amici della Musica" di Firenze

La Mostra

L’ esposizione è frutto di una collaborazione fra gli “Amici della Musica” di Firenze e la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, e vuole ricordare i primi dieci anni (1920-1930) di attività concertistica per la musica da camera e sinfonica della prestigiosa Associazione fiorentina, una delle più importanti società concertistiche europee.

La mostra documentaria, a cura di Moreno Bucci, racconta la nascita di una civile e innovativa “Società musicale” formatasi a Firenze nel 1920 e costituitasi con quote azionarie, finanziate da privati cittadini: Ernesto Consolo, Guido Chigi Saracini, Ottavio de Piccolellis, Ottaviano Lenzoni, Angiolo Orvieto, Carlo Placci, Giuliana Ricasoli Firidolfi, Alberto Passigli, Ildebrando Pizzetti, Walter Spalding, appassionati cultori della musica e musicisti che chiamarono, a scadenze regolari e continuative, importanti compositori – ivi comprese le più importanti figure delle avanguardie musicali europee – noti solisti e grandi direttori ad esibirsi, nei Palazzi e nei Teatri di Firenze. Con coraggio e impegno economico crearono anche una nuova Orchestra per la città sotto la direzione di Vittorio Gui.

Nelle cinque vetrine, collocate vicino all’ingresso principale della Biblioteca Nazionale, saranno esposti documenti riguardanti gli anni d’inizio dell’attività concertistica, dal 1920 al 1930: programmi di sala, lettere, documenti cartacei, i “Libri d’Oro” (con gli autografi dei più grandi solisti e compositori del XX Secolo), uno di questi aperto alla pagina del 1924, con il programma di sala e gli autografi, della prima rappresentazione a Firenze del Pierrot lunaire op.21 di Arnold Schönberg, diretto dall’autore con il “Quartetto Pro Arte”, manifesti, fotografie, conservati presso l’Archivio Storico degli Amici della Musica e presso i settori Consultazione e Musica (Raccolta Pubblicazioni Minori) e Manoscritti (Fondo Gui) della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.

Fra le numerose testimonianze e presenze, spiccano come solisti ed esecutori delle proprie musiche, i compositori: Béla Bàrtok, Paul Hindemith, Sergeij Prokof’ev, Maurice Martenot, Alfredo Casella, Mario Castelnuovo-Tedesco, Ottorino Respighi e poi quelle di direttori come Bernardino Molinari, Vittorio Gui, Arturo Toscanini con le loro Orchestre.

Una storia concertistica ricordata fino all’inizio degli anni Trenta, quando gli eventi e le pressioni del Partito Nazionale Fascista, e del segretario del fascio fiorentino, Alessandro Pavolini, portarono, nel 1932, alla fusione nelle attività musicali del Politeama Fiorentino, appena acquistato dal Comune, della Società degli Amici della Musica e della creata Stabile Orchestrale Fiorentina nel Maggio Musicale Fiorentino, pur riuscendo gli Amici della Musica a mantenere una parziale autonomia artistica nella “sezione musica da camera”.

Questa esposizione sui primi anni della Società degli Amici della Musica, è la premessa a una mostra sulla complessiva attività di questi 100 anni, da tenersi, all’inizio del 2022, presso il Teatro della Pergola, sede oramai storica dei concerti dell’Associazione. Altre iniziative, sempre nel 2022, saranno organizzate nei Teatri, Musei e Istituzioni culturali della città, che hanno ospitato e contribuito alla realizzazione dei concerti di grandissimi musicisti italiani e internazionali. Momenti, questi ultimi, che hanno segnato la storia dell’interpretazione musicale del XX Secolo non solo per Firenze.

Allestimento: Moreno Bucci, Alessandro Sidoti

Con la collaborazione di: Caterina Guiducci, Simona Mammana, David Speranzi, Giuliana Tanturli di BNCF; il Presidente, i Consiglieri e la Direzione artistica degli Amici della Musica, Francesca Joppolo e Carolina Scalzone, Claudio Vannini e Samuele Vinofonti; Concretipo – Studio di progettazione e stampa.

Inaugurazione

L’inaugurazione della mostra si terrà venerdì 29 ottobre 2021 alle ore 17.00.

Interverranno: Stefano Passigli, Moreno Bucci, Mila de Santis
Seguirà visita guidata all’esposizione

Prenotazioni obbligatoria su Eventbrite
Ingresso da via Magliabechi 2

L’accesso è consentito nel rispetto del Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 presso la BNCF ed esclusivamente alle persone munite di Green Pass o certificazione equipollente in corso di validità, da mostrare all’ingresso unitamente ad un documento di identità (D.L. 23 luglio 2021).

Le persone con disabilità sono invitate ad inviare una mail all’indirizzo bnc-fi.manifestazioniculturali@beniculturali.it, al fine di consentire di predisporre con anticipo quanto necessario ad un agevole ingresso in Biblioteca.

Visite guidate

Grazie alla disponibilità del curatore della mostra, Moreno Bucci, la BNCF, in collaborazione con gli Amici della Musica, propone visite guidate della durata di circa 30 minuti, con prenotazione obbligatoria su Eventbrite, nelle seguenti date:

  • lunedì 6 dicembre 2021 ore 16.00
  • mercoledì 15 dicembre 2021 ore 16.00
  • lunedì 17 gennaio 2022 ore 16.00
  • lunedì 24 gennaio 2022 ore 16.00

Ingresso da via Magliabechi 2, 10 minuti prima dell’inizio della visita.

L’accesso è consentito nel rispetto del Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 presso la BNCF ed esclusivamente alle persone munite di Green Pass o certificazione equipollente in corso di validità, da mostrare all’ingresso unitamente ad un documento di identità (D.L. 23 luglio 2021).

Le persone con disabilità sono invitate ad inviare una mail all’indirizzo bnc-fi.manifestazioniculturali@beniculturali.it, al fine di consentire di predisporre con anticipo quanto necessario ad un agevole ingresso in Biblioteca.

La mostra è inoltre visitabile su prenotazione scrivendo a:
bnc.fi-consultazione@beniculturali.it