In occasione del Settimo Centenario della morte di Dante Alighieri si terrà a Firenze la mostra "Dante e il suo tempo nelle biblioteche fiorentine", promossa dalla Società Dantesca Italiana.

La mostra, con il patrocinio e il contributo del Comitato del MIC preposto alle Celebrazioni dantesche, si svolgerà contemporaneamente, dal 23 settembre 2021 al 15 gennaio 2022, nelle sedi espositive delle tre storiche biblioteche fiorentine che la organizzano: la Biblioteca Medicea Laurenziana, la Biblioteca Nazionale Centrale e la Biblioteca Riccardiana

L’evento si propone di offrire un percorso originale che permetterà ai visitatori di ammirare un patrimonio librario rarissimo e di straordinaria importanza culturale, composto da manoscritti e antiche edizioni delle opere dantesche, facenti parte del prezioso patrimonio delle tre biblioteche fiorentine e per la prima volta integrati in un unico percorso espositivo. 

Presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, in particolare, nella sezione intitolata Leggere e studiare nella Firenze di Dante: la biblioteca di Santa Croce, saranno riuniti per la prima volta alcuni codici dell’antico patrimonio librario del convento francescano fiorentino di Santa Croce, la cui conservazione è oggi dislocata tra la Biblioteca Medicea Laurenziana e la Biblioteca Nazionale Centrale, allo scopo di permettere di ammirare significativi esempi di autori e opere che contribuirono alla formazione culturale di Dante. Nel Convivio (II, 12, 17) infatti, Dante afferma di aver iniziato ad apprendere la filosofia «nelle scuole delli religiosi e alle disputazioni delli filosofanti», vale a dire, nella Firenze dell’epoca, nei due principali Studia fiorentini, quello domenicano di Santa Maria Novella e per l’appunto quello francescano di Santa Croce.

La Mostra è curata dai professori Gabriella Albanese, Sandro Bertelli,  Sonia Gentili, Giorgio Inglese, Paolo Pontari. 

La cura organizzativa della mostra Leggere e studiare nella Firenze di Dante: la biblioteca di Santa Croce, presso la BNCF, è di: Gabriella Albanese, Silvia Alessandri, Roberta Masini, Simona Mammana, Susanna Pelle, Paolo Pontari, David Speranzi.

Il Catalogo della mostra, che accoglierà innovativi saggi critici e schede descrittive particolareggiate di tutti i pezzi è affidato  all’Editore Mandragora di Firenze.

La brochure con tutte le informazioni sull’iniziativa.