Tordi

Domenico Tordi (1857-1933) iniziò la propria attività di collezionista nel 1896, raccogliendo documenti su Vittoria Colonna (1490-1547). Mise insieme in seguito una cospicua raccolta di manoscritti, documenti e libri rari. Alla sua morte, nel 1933, la suddivise tra la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, la Biblioteca Comunale “Luigi Fumi” di Orvieto e altri istituti. Il fondo Tordi della BNCF è costituito da 557 manoscritti, 5000 lettere in 13 cassette, 751 volumi a stampa, 595 opuscoli. Conclude la raccolta un’appendice di 9 cassette in cui sono conservate le carte relative alla Colonna.

Strumenti di accesso:

  • Inventario dei manoscritti del fondo Tordi, ms., sec. XX (Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Sala Manoscritti e Rari, Cat. 70).
  • Elenco alfabetico dei mittenti, ms., sec. XX (Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Sala Manoscritti e Rari, Cat. 71; per le lettere delle cassette Tordi 539-551, incluse anche nel Catalogo dei Carteggi a schede, accessibile in linea).
  • Catalogo alfabetico a schede (cumulativo mss. Landau Finaly e Nuove Accessioni) (Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Ufficio Manoscritti, Cass. 2/1-5).
  • Alan Bullock, Il carteggio colonnese nel fondo Tordi della Biblioteca Nazionale di Firenze, «Accademie e Biblioteche d’Italia», 51 (1983), 97-121.
  • Alan Bullock, Domenico Tordi e il carteggio colonnese della Biblioteca Nazionale di Firenze, Firenze, Olschki, 1986.
  • Alan Bullock, Il fondo Tordi della Biblioteca Nazionale di Firenze. Catalogo delle Appendici, Firenze, Olschki, 1991.
  • La bibliografia dei manoscritti è consultabile in Manus OnLine.